CONTATTACI SUBITO:

02 467121 (Milano) | executiv@executivenetwork.it
06 852371 (Roma) | execrom@executivenetwork.it

Tokyo 2020 e il trasferimento della maratona

TOKYO – Gli organizzatori delle Olimpiadi di Tokyo lo scorso venerdì hanno dichiarato che non è stato ancora deciso chi pagherà il conto per lo spostamento della maratona 2020 e gli eventi di corsa a piedi nella città settentrionale di Sapporo.

Gli organizzatori hanno affermato che i Giochi dovrebbero costare circa 1,35 trilioni di yen ($ 12,35 miliardi), il che è in linea con la versione del budget dell’anno scorso, ma quella cifra non includeva circa tre miliardi di yen per lo spostamento degli eventi.

Il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha sbalordito gli organizzatori dei Giochi annunciando che la maratona sarebbe stata spostata a Sapporo per evitare il peggio della calura estiva di Tokyo.

“Per il costo aggiuntivo, ovviamente dobbiamo discutere con il CIO”, ha dichiarato il direttore finanziario di Tokyo 2020 Gakuji Ito. “Quindi, se il CIO accetta di farsi carico della cifra dichiarata, manterranno la parola. Se poi dovesse esistere una parte che il CIO non può coprire, penso che utilizzeremo la contingenza (fondo) “.

Un fondo di emergenza da 27 miliardi di yen incluso nel budget è stato considerato per potenziali catastrofi naturali durante l’evento, come il tifone che ha sconvolto la Coppa del mondo di rugby in Ottobre.

Una decisione dovrebbe essere presa nel nuovo anno.”Abbiamo un budget di emergenza assegnato, quindi questo è l’importo che abbiamo incluso come spesa”, ha detto Ito. “Tuttavia, questo non riguarda solo il problema di Sapporo, ma lo sarebbe anche per i tifoni di grandi dimensioni che si verificano prima della competizione o per problemi che dobbiamo gestire prima dei Giochi.

“Queste sono cose che non siamo in grado di prevedere, quindi se dovessero verificarsi eventi imprevisti, potrebbero superare 1,35 trilioni di yen”.

Il budget di Tokyo 2020 è suddiviso tra il comitato organizzatore e i governi locali e nazionali. Gli organizzatori sostengono che il governo nazionale avrebbe dovuto pagare circa 150 miliardi di yen – principalmente per il finanziamento del nuovo stadio nazionale – ma le spese a livello nazionale sono state la fonte di alcuni dibattiti.

Un rapporto del Board of Audit giapponese all’inizio di questo mese ha messo la spesa del governo nazionale alle Olimpiadi tra l’offerta nel 2013 e il 2018 a 1,06 trilioni di yen. Tuttavia, Tokyo 2020 ha affermato che la disparità era dovuta alle diverse “definizioni dei costi relativi ai giochi”.

Ad ogni modo le Olimpiadi di Tokyo si svolgeranno dal 24 luglio al 9 agosto.

Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email